Uomini liberi dalla violenza

uomini liberi dalla violenzaUomo maltrattante, chi è, qual’è il suo profilo, come riconoscerlo?
E’ un uomo comune, insospettabile, non ha un’estrazione sociale specifica, è di qualsiasi grado d’istruzione, spesso ha un’istruzione superiore, ha qualiasi età, non soffre di disturbi psichiatrici, aderisce a modelli culturali tradizionali.

Come si comporta rispetto alla violenza?
Nega o minimizza la gravità del suo atto, per lui la colpa è sempre della donna o da fattori esterni. Lui dice che ha “semplicemente” perso il controllo.
Si giustifica negando, spesso dice: non sono stato io, non sono la persona che usa violenza contro le donne. Non ricorda d’aver fatto del male, nega d’aver fatto male. Si giustifica dicendo che è stato provocato, perchè lei ha speso troppo, non ha cucinato bene, parla troppo, lo fa ingelosire e lo fa apposta, gli mette i figli contro, lo stressa.

La violenza domestica segue un escalation, si chiama ciclo della violenza, che porta ad intensificare sempre più il grado di violenza fino ad arrivare al femminicidio.

E’ possibile uscire la violenza. Decidendo di cambiare, attraverso un percorso di consapevolezza, avendo la volontà di accettare che oggi la violenza è un modo che hai di di esprimerti e quindi di voler trovare modi diversi di espressione del tuo sentire.

Il counseling è uno strumento che può aiutare a liberarsi dalla violenza. Gli anni di volontariato in un centro antiviolenza oggi mi aiutano ad accogliere l’uomo che ha deciso di voler cambiare per vivere meglio, perchè ama veramente la sua compagna/moglie, ama i suoi figli e vuole essere un uomo diverso anche per loro.

Se ti riconosci nelle descrizioni o in qualche situazione della ruota allora , insieme possiamo farne molti altri.ruota violenza

Annunci

[POWER SONG] Autostima, il tuo scudo

megoniNella power song di oggi voglio raccontarti del potere dell‘autostima usando le parole di Mengoni.
L’autostima è una conquista, è un obiettivo, la cima da raggiungere e quando l’avrai raggiunta di proteggerà con il suo scudo, l’autostima è il tuo guerriero, è la tua guerriera. E’ la parte di te che ti difenderà, ti proteggerà, ti abbraccerà per darti forza sempre. L’autostima la raggiungi se impari a credere in lei, a credere in te.

Come si può raggiungere la cima dell’autostima? Con coraggio, consapevolezza, affrontando tutte le credenze negative che hai assimilato, cambiando quello che è sempre stato e che ti faceva sentire piccolo, piccola, imparando a dire NO, accogliendo le tue fragilità e trasformandole in forza, il qualità. Continua a leggere “[POWER SONG] Autostima, il tuo scudo”

[POWER SONG] LIBERI DAL CONTROLLO

pinkPink descrive molto bene quello che capita a molti: sentire la delusione.
Sei sempre disponibile, pensi agli altri, ti illudi che dicendo sempre si poi arrivi l’amore ed invece poi… Arriva la delusione.

Sei nella fiducia e credi che se dici sempre si poi tutti vivranno  felici e contenti e ti rendi conto che non è così. Quanto tempo vuoi ancora fare passare prima di dire BASTA!!!, per cominciare a dire i primi NO. Cominciare a pensare un pò a se stessi è giusto, è buona cosa per te.

Con un percorso di counseling posso aiutarti ad imparare il sano egoismo che ti permette di costruire la vita che desideri, libera dal controllo ed esattamente come la vuoi.

Estratto dalla canzone di Pink – What About Us

Sticks and stones they may break these bones
Pietre e bastoni potranno anche spezzarmi le ossa

But then I’ll be ready, are you ready?
Ma sarò pronta,tu sarai pronto?

It’s the start of us, we cannot come on
Iniziamo a svegliarci, forza

Are you ready? I’ll be ready
tu sarai pronto? Io sono pronta

I don’t want control, I want to let go
Non voglio controllo voglio solo lasciare andare

Are you ready? I’ll be ready
tu sarai pronto? Io sono pronta

And now it’s time to let them know
Perchè è ora che tutti sappiano Noi siamo pronti

Anche se non mangi è un piacere averti a tavola e parlare con te

cibo anoressia giovaneNell’articolo che segue si parla di anoressia e disturbi dell’alimentazione. Temi molto delicati non di competenza del counseling.

Quello che posso fare come counselor è essere di supporto ad un percorso seguito da psicologi o psicoterapeuti nelle fasi di mantenimento per l’uscita dal disturbo.

Dell’articolo riconosco la frase: “sul piatto, quindi, non c’è solo la sopravvivenza fisica, ma anche quella psicologica e relazionale”. E’ una frase che racchiude in poche parole tante storie che sento durante i gruppi di “Mi vedo, mi amo, mi nutro” che conduto in Aspic, percorsi di consapevolezza sul proprio rapporto con il cibo e con il proprio corpo.

Buona lettura.

http://www.fuoritestata.it/anche-se-non-mangi-e-un-piacere-averti-a-tavola-e-parlare-con-te/

Ortoressia: quando mangiare sano è un’ossessione

cibo ortoressiaQuando il desiderio di mangiare sano diventa un’ossessione.

Non conoscevo questa malattia, ortoressia, e questo è un altro esempio di relazione non sana con il cibo.

A differenza dei disturbi dell’alimentazione come anoressia e bulimia dove il numero dicono che ne soffrano più le donne, di ortoressia ne soffrono maggiormente gli uomini. Oltre 3 milioni gli italiani soffrono di disturbi alimentari e di questi circa il 15% soffrirebbe di ortoressia, con una netta prevalenza degli uomini (11,3%) rispetto alle donne (3,9%).

Ecco un articolo che racconta dell’orteressia.

Buona lettura

http://d.repubblica.it/lifestyle/2016/06/22/news/ortoressia_mangiare_sano_psico_storie_vere-3127283/?ncid=fcbklnkithpmg00000001

[POWER SONG] Passioni eterne

chritina perryOggi desidero dedicare la Power Song a tutte le persone che rincorrono le proprie passioni senza arrendersi mai.

Le immagino che giorno dopo giorno, anno dopo anno, le pensano, le rincorrono, le attendono. E quando stanno per avvicinarsi al loro raggiungimento si emozionano così tanto che a volte hanno paura di cadere, di farsi male, ovvero di restare delusi.

E poi riprendono il loro cammino verso nuove passioni.

In ogni momento della loro vita c’è un pensiero alla propria passione, che sia l’amore verso un’altra persona, un obiettivo da raggiungere, un sogno da realizzare.

La cosa importante è che oltre al pensiero ci sia anche l’azione, movimento ed eventuamente disponibilità al cambiamento qualora fosse necessario. Con questi elementi aumentano le possibilità di riuscita.

Estratto della canzone:

How can I love when I’m afraid to fall
Come posso amare se ho paura di cadere?

But watching you stand alone
Ma guardandoti stare da solo

All of my doubt, suddenly goes away somehow
Tutti i miei dubbi all’improvviso svaniscono in qualche modo

One step closer
Un passo più vicina…

I have died everyday, waiting for you
Sono morta ogni giorno aspettandoti

Darling, don’t be afraid, I have loved you for a thousand years
Tesoro, non aver paura ti ho amato

I’ll love you for a thousand more
Per mille anni

Un aiuto per smettere di Fumare

dott cipollaHai provato più volte a smettere di fumare senza sucesso? La motivazione è forte ma non riesci ad essere costante? Il Counseling può esserti d’aiuto sia nel mantere le motivazione si per pianificare delle azioni che possano esserti d’aiuto per resistere alla tentazione.

In questa intervista il Dott. Carlo Cipolla, Direttore della Divisione di Cardiolofia dell’Istituto Europeo di Oncologia, I.E.O. illustra i risultati di uno studio iniziato due anni fa ed ancora in fasi di osservazione, dove l’utilizzo della sigaretta elettronica senza nicotina ed il counseling possono aiutare a smettere di fumare.

Buona visione

 

La fame di cibo che tipo di fame è?

ciboDallo scorso anno conduco un gruppo sul rapporto con il cibo e con il proprio corpo in Aspic. In questi giorni cercavo degli articoli che potessero essere interessanti per introdurre il tema e mi è capitato quello di cui allego il link.

In questo articolo Laura racconta come ha iniziato ad avere problemi con il cibo e nel suo racconto ho ritrovato alcune giovani donne che incontro nei gruppi o nei percorsi individuali.

Sto osservando come seguire “programmi” sia molto cool, regimi alimentari legati a pasti sostitutivi, vitamine naturali sostituite a caramelle o altri concentrati e qui il seguire di foto e foto di ragazze e donne praticamente nude per mettere in mostra i risultati di chili persi.

Nel suo articolo Laura descrive il rischio che c’è dietro a questo particolare rapporto con il cibo e chiude con un messaggio:

“scrivo questa mail per dirti e dire alle altre donne, amiche, sorelle, di perdonarsi e amarsi senza misura, di parlare, di chiedere aiuto e pretendere aiuto….”

Buona lettura.

http://invececoncita.blogautore.repubblica.it/articoli/2017/12/05/la-fame-di-cibo-e-fame-di-amore/?ref=RHPPRB-BH-I0-C4-P4-S1.4-T1

[POWER SONG] Non devi essere Superman

supermanAlcuni miei clienti sono persone che inseguono la perfezione. Per loro è importante avere sempre tutto controllo e quando questo non è possibile non si sentono bene, la sensazione di non essere all’altezza della situazione è difficile da gestire, vorrebbero poter avere sempre la soluzione giusta in ogni situazione.

Nella vita ciò non è possibile, la perfezione non esiste.

Ed allora impara a lasciare andare, ad affidarti, a farti aiutare a mollare il controllo per goderti maggiormente il qui ed ora.

Questa canzone è dedicata proprio a te che vuoi sempre avere tutto sotto controllo, nonostante la fatica, a tutte le giustificazioni che ti dai perchè non vuoi/riesci a mollare qualcosa…

You don’t have to be Superman
Non devi essere Superman

You don’t have to be Superman
Non devi essere Superman

You don’t have to hold the world in your hands
Non devi tenere il mondo in mano

You’ve already shown me that you can
Mi hai già mostrato che puoi farlo

Don’t have to be Superman
Non devi essere Superman

Il ciclo di vita della coppia

coppiaPerchè ci sono coppie che durano per tutta la vita e altre che finiscono? Quali sono le differenze?

La risposta potrebbe essere: oer come viene affrontato il ciclo di vita della coppia.

Ogni storia ha un suo ciclo di vita, come viene vissuto ne determina la durata.

Tutti iniziano con la fase di innamoramento, quindi si affronta una fase di lotta per il potere, se si supera si entrerà in una fase di stabilità seguita da quella dell’impegno. Grazie all’impegno di entrambe le parti si potrà passare al livello sucessivo, quello della cocreazione che permetterà alla coppia di reinventarsi ogni giorno per il resto della vita.

Le coppie che maggiormente chiedono il mio aiuto come counselor sono nella fase della lotta per il potere. E’ sicuramente la fase più delicata e fragile. Molto si mette in gioco e spesso non si è disposti a fare un passo indietro o si fa fatica a mettersi nei “panni dell’altro”. Al contrario piccoli accorgimenti sulla comunicazione, ad esempio, hanno aiutato le coppie ed affrontare positivamente questa fase.

In questo articolo potrete leggere la storia di una coppia che ha affrontato e superato tutte le fasi, facendo un grande lavoro individuale.

Buona lettura…

Il giorno dopo la separazione da mia moglie