[COMPORTAMENTI ORGANIZZATIVI AGILI]


Dove nasce la necessità di una formazione per gli Smart Workers? Il lockdown ha spostato molte persone dall’ufficio a casa e ci siamo arrangiati cercando di ripetere esattamente la modalità lavorativa dell’ufficio in remoto. In qualche modo ci siamo riusciti, abbiamo improvvisato e in alcuni casi abbiamo portato a casa ottimi risultati. Ho ascoltato di dipartimenti, come quello amministrativo, di alcune aziende dove per la prima volta hanno chiuso in anticipo il bilancio.

A distanza di un anno e mezzo possiamo dire d’aver sperimentato l’homeworking e cominciare a ragionare se introdurre lo Smart Working, ovvero apportando i comportamenti organizzativi necessari affinché l’approccio al lavoro sia realmente agile e flessibile e non una mera ripetizione del lavoro in presenza.

Come si diventa degli Smart Workers? Quali sono le abilità che possiamo potenziare e che possono agevolare il lavoro da remoto? Comunicazione efficace, capacità di gestione del tempo, problem solving e capacità di assunzione del rischio, sono solo alcuni esempi di competenze trasversali fondamentali per poter lavorare efficacemente da remoto. Ad esempio quando si era tutti in presenza c’era molta più improvvisazione, appena avevo il bisogno di una informazione mi basta alzarmi e recarmi alla scrivania o nell’ufficio del collega, ora prima di iniziare un lavoro devo pensare alle esigenze che avrò, sia perché sarò da remoto, sia perché potrebbe non essere in presenza il mio collega o la mia collega.

Allo Smart Workers viene richiesta una maggior capacità di autogestione, definizione del lavoro da svolgere, pianificazione, richiesta di confronto, maggior flusso di informazioni e comunicazione, capacità di risoluzione dei problemi, per essere sempre più flessibile e agili nel raggiungimento degli obiettivi.

Attraverso fondi di Regione Lombardia è possibile allenare queste competenze con voucher. La formazione sarà alternata da momenti esperienziali (role playing, gaming,..) e parte teorica. Nel caso di classi composte da componenti della stessa azienda è possibile personalizzare il programma.

Nel link il calendario del corso: https://lnkd.in/eYVZcjz

[LA COMUNICAZIONE EFFICACE]


E’ una competenza utile per tutte le situazioni: dalla vita privata a quella aziendale, dalla gestione delle relazioni al raggiungimento degli obiettivi.

Come può una competenza essere così importante? Ti permette di ottenere informazioni, esprimere chiaramente i propri bisogni, negoziare e quindi ottenere tutte le risorse necessarie per la definizione degli obiettivi.

Ad esempio se si deve affrontare una situazione di cambiamento, quindi muoversi da una zona di comfort ad una sconosciuta, attraverso la comunicazione è possibile monitorare passo dopo passo, condividere con altre persone di cosa ho bisogno fino a definire sempre meglio la nuova situazione.

Grazie alla comunicazione ho l’opportunità di creare relazioni efficaci e di conseguenza flussi di informazioni orientate al raggiungimento di un obiettivo.

Qualsiasi percorso che intraprendo con le aziende, dall’accompagnamento per la Leadership, Smart Working o allo sviluppo delle Soft Skills, parto sempre dalla comunicazione efficace.
#comunicazioneefficace#cambiamento#counselingaziendale#softskills

[SPORTELLO DI COUNSELING AZIENDALE]

E’ un mezzo, uno strumento, un servizio a favore del benessere organizzativo.

Spesso non riconosciamo subito i primi segnali di stanchezza mentale, di stress che aumenta la sua intensità, osserviamo di sentirci confusi, nervosi, reagiamo con aggressività, a volte potremmo sentire un senso di nausea al rientro in ufficio.

Lo Sportello di Counseling è uno spazio in cui le persone hanno l’opportunità di esplorare questi comportamenti in cui non si riconoscono. E’ riservato, è un servizio a disposizione nel momento stesso in cui la persona ne sente il bisogno, quindi continuativo nel tempo per poter essere usufruito da chiunque nel momento stesso in cui si desidera parlarne. Lo Sportello di Counseling non è un corso di formazione, è un’azione a lungo termine, come il servizio mensa o infermeria, questo perché ogni persona ha i suoi tempi.

Quali sono i benefici a livello di organizzazione? Dolcemente cambiano i comportamenti, le relazioni interpersonali, le persone non scaricano più la frustrazione, rabbia, stress sul/la collega, c’è un posto dedicato dove lasciare tutto ciò. Dove si creano buone relazioni c’è anche una miglior diffusione delle informazioni, il flusso della comunicazione scorre in modo circolare e produttivo.

In cosa consiste lo Sportello di Counseling? Impegna circa 45 minuti una volta alla settimana, o ogni 15 giorni, su appuntamento per un certo numero di incontri concordati con l’organizzazione, per aver un senso almeno un pacchetto di 5 incontri. Ho incontrato aziende, come ad esempio Pearson, dove le persone hanno potuto usufruire di più incontri e i cambiamenti sono stati importanti. Per temi comuni a più persone, es. rientro in azienda, si possono attivare incontri di gruppo.

Per avere ulteriori informazioni sull’attivazione di uno Sportello di Counseling in azienda, in presenza o on line, è sufficiente scrivermi nella messaggistica.
#counselingaziendale#sportellodicounseling#benessereorganizzativo

[I DRIVER DELLE PERFORMANCE]

Leadership, motivazione, comunicazione, fiducia.
Settembre è alle porte, inizia il periodo in cui si lavora per chiudere bene l’anno e per mettere le basi del 2022. Si leggono segnali positivi di ripresa, la pandemia sembra essere contenuta con i vaccini. Mancano solo le persone per “spingere” sull’acceleratore.


Come stanno le persone? Sono pronte per raggiungere e sostenere le performance che servono? La risposta la puoi trovare osservando lo stile di leadership raggiunto, il livello di motivazione, la qualità della comunicazione e la fiducia creata nell’organizzazione.

La LEADERSHIP che sia generativa e positiva, in grado di far crescere le persone, la MOTIVAZIONE che sia intrinseca, che può sostenere nel tempo alte performance. La COMUNICAZIONE è fondamentale per una leardership diffusa e una fattiva collaborazione tra le persone e tra i team e che si sia sviluppata una FIDUCIA diffusa.

I DRIVER delle performance sono competenze trasversali e con ASSISTAL è possibile allenarle con il corso LEADERSHIP GENERATIVA POSITIVA.

I DRIVER delle performance sono competenze trasversali ed è possibile allenarle attraverso percorsi individuali ed aziendali.Info sui corsi aziendali: http://www.assistal.it/corsi-motivazionali/

Per percorsi individuali ricevo a Rozzano

leadershippositiva#counselingaziendale#comunicazione#fiducia#driver#performance

[OUTPLACEMENT PER LA RICERCA DEL LAVORO]

Il mercato del lavoro negli anni è cambiamento molto, oggi si dice che trovare lavoro è un lavoro. Se sei in una fase della tua vita in cui vuoi ritornare nel mondo del lavoro può esserti utile sapere come muoverti.Cv, lettere di presentazione, lettere di autocandidatura, simulazioni del colloquio, valorizzare le competenze trasversali ed altro ancora.Il percorso di Outplacement è un percorso individuale in cui si definisce l’obiettivo lavorativo e si mette in campo un piano d’azione.Gli strumenti applicati sono quelli del coaching.

Se vuoi avere maggior informazioni scrivi a: demeydeborah@gmail.com

#obiettivolavoro#outplacement#job

[IMMAGINARE UNA NUOVA STORIA]

In che modo il Counseling ci aiuta a costruire una nostra nuova storia? Attraverso l’immaginazione. Il potere della nostra mente è incredibile è può far accedere le cose, molto dipende dalla nostra fiducia.

Sulla base della teoria della “Profezia che si autoavvera” è possibile ricostruire la nostra storia, si parte sempre con la definizione di un obiettivo che sia buono per noi e da li comincia il viaggio.

Nel primo mini workshop di Change Academy Milano abbiamo proposto un piccolo laboratorio esperienziale attraverso la tecnica dell’anagramma del nome.

LABORATORIO – L’ANAGRAMMA DEL MIO NOME

Prendetevi 20 minuti di pausa da tutto, cercate un luogo tranquillo e libero dalle interruzioni, vi consiglio di mettere il cellulare in modalità silenzioso, meglio ancora se riuscirete a spegnerlo.

Prendete un foglio ed una penna, anche colorata. Ora utilizzate tutte le lettere del vostro nome e cognome, immaginate di mischiarle tutte insieme e costruire un nuovo nome e cognome, può essere anche in una lingua fantasiosa.

Avete creato così una nuova identità.  Immaginate ora di avere davanti questa persona. Provate a descrivere le sue caratteristiche, la sua storia, immaginate di rispondere ad alcune di queste domande:

  • Quanti anni ha
  • Da dove viene 
  • Che cosa fa 
  • Vive da sola/o
  • Cosa ama, cosa le/gli provoca fastidio
  • Descrivete di questa persona tre qualità e tre difetti
  • Descrivete il suo sogno più grande

Durante i workshop il lavoro prosegue con una condivisione di quanto scritto, spesso i feedback che si ricevono aprono a nuove riflessioni, nuove possibilità, nuove consapevolezze.

Se vi può far piacere potrete inviarmi via mail la vostra nuova identità, vi darò un primo feedback.

demeydeborah@gmail.com

#counseling #counselingaziendale #deborahdemeycounselor

[MANAGER & LEADER DI PROSSIMITA’]

Desidero riprendere alcune parole di Mariano Corso di circa una settimana fa in un suo post: “[Un equilibrio in cui i manager imparino a sostenere le persone,]… [La sfida è attualissima, le persone sono oggi sottoposte a fortissime tensioni emotive]: … [sostenerle, prendersi cura di loro non è solo l’approccio più giusto, ma anche quello più strategicamente lungimirante!”]

Questo per me è un esempio di Manager e di Leader di prossimità, una persona che nel ricoprire il suo ruolo di guida del team è in grado di prendersi cura, di ascoltare ed accogliere bisogni ulteriori a quelli lavorativi.
Il Manager ed il Leaders di prossimità riescono a stare acconto alle persone, a sostenerle in un’ottica generativa, ovvero creando le condizioni per generare nuove risorse, empowerment e resistenza per affrontare emotività, demotivazione, stress e prevenire il Burnout.

Quali strumenti possono mettere in campo? Ascolto attivo, comunicazione efficace, feedback, empatia, intelligenza emotiva e primi fra tutto la consapevolezza di sé stessi e centratura, stati fondamentali per riconoscere ed accogliere ciò che l’altro o l’altra porta.
#percorsodicounseling#feedabck#intelligenzaemotiva#empowerment

[CONOSCERE IL COUNSELING]

Scegliere di seguire un percorso di counseling o un corso teorico esperienziale comporta motivazione a voler cambiare, a voler conoscersi anche nelle fragilità e vulnerabilità, per scoprire che proprio in queste ultime c’è parte della nostra forza.
Quindi ancora più impegnativo scegliere da chi farsi accompagnare e supportare per poter aprirsi e raccontarsi.

Con la mia collega Di Gesù Francesca nel 2020 abbiamo pensato ad un percorso di empowerment con #ChangeAcademyMilano, a pagamento, con partenza a settembre ed abbiamo immaginato di far conoscere il nostro approccio attraverso dei brevi workshop gratuiti.

Il primo sarà il 18 febbraio, per scegliere in modo consapevole da chi farsi accompagnare nel viaggio dentro il cambiamento.
#couseling#cambiamento#nuoveesperienze

[EMPOWERING WOMEN]

È la capacità di assumersi la responsabilità della propria vita.


Da molti anni sono impegnata in politiche attive per le donne: sono stata in gruppi attivisti, volontaria in un centro antiviolenza, conduco gruppi e percorsi individuali di crescita ed empowerment, nel mio linguaggio uso convintamente i termini avvocata e sindaca e credo di non aver mai scritto cosa significa per me Empowerment al femminile.

Siamo state educate fin da piccole a dipendere dall’approvazione ed accettazione dell’altro ed in questa continua ricerca molte si sono perse per poi ritrovarsi omologate negli stereotipi. Culturalmente considerate inferiori, spesso i nostri comportamenti confermano tale pregiudizio. Come fai a ribellarti ad un condizionamento quando non ne sei consapevole? È difficile.

Empowerment per me significa scegliere la vita che voglio vivere e costruirla affinché sia così. C’è un presupposto fondamentale da cui partire: sapere chi sono e cosa voglio, non rispondere più ai devo per sostituirli con i voglio. Smettere di essere le “bambine adattate” ed affermare il nostro valore, il nostro potere.
Tutto questo può valere anche per gli uomini con l’unica differenza che a loro il potere è riconosciuto in quanto maschi.
#empowerment#diversity#donne

[ALLENARSI AL CAMBIAMENTO]

change-671371_1920L’ultimo fine settimana di maggio l’ho passato in un aula virtuale esercitandomi con l’intelligenza emotiva, leadership emotiva ed il cambiamento.
Accompagnata e sostenuta da un ❤️ gruppo bellissimo di colleghe e colleghi counselor, guidati da un trainer fantastico, Marco D’Appollonio.
🔹Ed ora inizia la fase dell’allenamento per attuare il vero cambiamento, un passo alla volta, giorno dopo giorno.

Ho individuato uno strumento utile per l’allenamento, definito l’action plan, ora non resta che partire.
➡️Ho deciso di registrare 10 brevi (10 minuti) interventi come fossero 10 passi nel cambiamento. Ed ora che l’ho scritto ho assunto ufficialmente un impegno (più per me per smettere di continuare a rimandare e continuare ad assecondare la resistenza).
#change #cambiamento #resistenza #intelligenzaemotiva #empowerment